Vai allo shop

Superfici dell’infrastruttura stradale nazionale disponibili gratuitamente per la produzione di rinnovabili

19.08.2022

Nella seduta del 17 agosto 2022 il Consiglio federale ha proceduto a un adeguamento dell’ordinanza sulle strade nazionali (OSN), grazie al quale la Confederazione potrà mettere gratuitamente a disposizione di terzi superfici lungo le strade nazionali per la generazione di energia da fonti rinnovabili.

Le verifiche condotte in adempimento del postulato Storni 20.3616 hanno rivelato che le infrastrutture stradali nazionali racchiudono un potenziale fotovoltaico annuo di 55 gigawattora, che l’Ufficio federale delle strade (USTRA) sfrutta già parzialmente per consumo proprio, nello specifico presso gallerie e centri di manutenzione. Per utilizzare ancora meglio detto potenziale, le altre superfici idonee, come per esempio barriere antirumore e aree di sosta, saranno messe a disposizione di terzi a titolo gratuito. In data 17 agosto 2022 il Consiglio federale ha approvato le modifiche dell’OSN, che entreranno in vigore il 1o ottobre. La nuova disposizione riguarda anche impianti per la produzione di altre rinnovabili come l’eolico o la geotermia.

Fotovoltaico: messa a concorso

L’USTRA prevede di indire a fine 2022 una gara di appalto per consentire agli interessati di prenotare siti idonei all’installazione di impianti fotovoltaici, principalmente protezioni foniche e aree di sosta. Chi otterrà un lotto dovrà presentare un progetto e realizzare i lavori in un lasso temporale predefinito. Tra le condizioni fondamentali per l’utilizzo di infrastrutture stradali demaniali rientra la commercializzazione autonoma della corrente prodotta. Maggiori dettagli saranno comunicati alla pubblicazione del bando.

Fonte: Il Consiglio federale